Ileite: si verifica un’infiammazione dell’ultima parte dell’intestino tenue

Non solo, lo studio si è svolto nel corso di decenni, il che ne migliora notevolmente la validità.

I ricercatori suggeriscono di mirare a cinque porzioni di frutta e verdura ricche di flavonoidi al giorno e di mangiare un „arcobaleno” di cibi per ottenere effetti ottimali poiché una dieta più colorata è migliore per la salute generale e quindi una mente più acuta.

Mentre il declino cognitivo può portare alla demenza – e quasi la metà degli adulti di età pari o superiore a 60 anni riferisce difficoltà di memoria – questi cambiamenti potrebbero non essere segni di malattie gravi come il morbo di Alzheimer.

Piuttosto, i cambiamenti nel funzionamento cognitivo si verificano naturalmente con l’avanzare dell’età o come risultato di altre condizioni di salute.

Comprendere la differenza tra perdita di memoria legata all’età e segni di demenza può aiutare a placare le paure legate al funzionamento cognitivo. La ricerca suggerisce che rimanere fisicamente e mentalmente attivi è uno dei modi migliori per mantenere la salute del cervello e rallentare il declino della memoria legato all’età.

Ieri il Senato ha approvato un disegno di legge per affrontare la carenza di latte artificiale in America. Il disegno di legge bipartisan è stato approvato all’unanimità ed è stato co-sponsorizzato dai senatori Jeanne Shaheen (D-NH) e Maggie Hassan (D-NH).

Il richiamo e la chiusura per motivi di sicurezza del più grande produttore di latte artificiale negli Stati Uniti ha portato a una carenza a livello nazionale quando i principali marchi sono improvvisamente scomparsi dagli scaffali.

Ad aggravare il problema sono i prezzi alle stelle per la formula rimanente, che è fuori dalla portata delle madri che si affidano all’assistenza del governo.

La nuova legislazione richiede ai produttori di latte artificiale di pianificare le carenze e assicurarsi che le madri e i bambini che si affidano allo Special Supplemental Nutrition Program for Women, Infants, and Children (WIC) abbiano accesso alla formula di cui hanno bisogno.

Quasi la metà di tutto il latte artificiale venduto negli Stati Uniti è attraverso il WIC, un programma di assistenza del governo. I partecipanti al programma ricevono buoni che possono essere riscattati per alimenti supplementari, incluso il latte artificiale.

I buoni, tuttavia, potevano essere utilizzati solo per una marca di formula. Il nuovo disegno di legge estenderà la copertura ad altri produttori in modo che i genitori possano utilizzare i buoni per acquistare qualsiasi marca prontamente disponibile.

I genitori hanno cercato freneticamente di trovare latte artificiale alternativo sin dal richiamo, e ora „milioni di genitori avranno un tempo più facile per trovare la formula di cui hanno bisogno”, ha affermato il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer (D-NY).

L’amministrazione Biden ha affermato che il Dipartimento della Difesa prenoterà aerei militari e commerciali per far volare centinaia di pallet di latte artificiale approvato dalla FDA dall’estero nei prossimi giorni in uno sforzo soprannominato „Operazione Fly Formula”.

La Casa Bianca ha affermato che „l’esclusione delle normali rotte di trasporto aereo accelererà l’importazione e la distribuzione della formula e fungerà da supporto immediato mentre i produttori continuano ad aumentare la produzione”. Ma potrebbero volerci settimane prima che gli scaffali dei negozi vengano riforniti.

Tali misure sono simili a quelle intraprese nei primi giorni della pandemia di COVID-19. Il signor Biden ha invocato il Defense Production Act per dare ai produttori di latte artificiale la priorità assoluta e l’accesso alle forniture critiche, che hanno iniziato a diminuire insieme ai cali di produzione legati alla pandemia e ai blocchi della catena di approvvigionamento.

Anche il novantotto percento del latte artificiale disponibile negli Stati Uniti viene prodotto nel paese. A livello nazionale, fino al 40-50 percento dei grandi rivenditori sono esauriti, secondo la società di analisi dei dati Datasembly.

Lo stabilimento Abbott Laboratories chiuso riaprirà nelle prossime settimane, ma la società afferma che potrebbero essere necessarie 8-10 settimane prima che gli scaffali dei negozi vengano nuovamente riforniti.

I social media hanno evidenziato la disperazione dei genitori americani che hanno iniziato a preparare il latte artificiale a casa, con post che descrivono in dettaglio come farlo condivisi migliaia di volte.

I pediatri, tuttavia, mettono in guardia dal fare la formula in casa, dicendo che la formula fatta in casa non soddisferà le esigenze nutrizionali dei bambini e può persino farli ammalare.

La malattia di Crohn e la colite ulcerosa sono tipi di malattia infiammatoria intestinale (IBD). Condividono sintomi simili, ma sono due condizioni distinte che interessano diverse parti del tratto digestivo. Mentre l’esatta prevalenza della malattia di Crohn è sconosciuta, circa 3,1 milioni di americani, o l’1,3% della popolazione, sono affetti dalla malattia di Crohn o dalla colite ulcerosa, in modo significativo rispetto ai due milioni di americani diagnosticati solo pochi decenni fa. La malattia di Crohn colpisce allo stesso modo uomini e donne, ma è più comune tra i discendenti nordeuropei e anglosassoni. Si sviluppa tipicamente prima dei 30 anni.

Cause della malattia di Crohn

La causa esatta della malattia di Crohn è sconosciuta. I ricercatori ritengono che una combinazione di genetica, ambiente e risposta immunitaria anormale svolga un ruolo.

I seguenti sono stati collegati allo sviluppo della malattia di Crohn :

La dieta e lo stress possono aggravare i sintomi della malattia di Crohn, ma non causano la condizione. D’altra parte, l’allattamento al seno sembra essere protettivo e riduce il rischio.

Sintomi della malattia di Crohn

I sintomi durano da giorni a settimane e possono esserci periodi di remissione in cui non esistono sintomi. Questi episodi acuti sono imprevedibili, vanno da lievi a gravi e possono durare alcuni giorni o più. Le riacutizzazioni gravi sono associate a dolore intenso, febbre, affaticamento e disidratazione.

Quando la malattia è attiva, possono verificarsi i seguenti segni e sintomi:

La malattia di Crohn può anche portare a:

La malattia di Crohn può portare a complicazioni come blocchi intestinali, rottura dell’intestino, raccolte di pus (ascessi) e fistole. Le fistole sono connessioni anormali che si formano tra l’ano e la pelle attorno all’ano o tra due parti dell’intestino. Una persona con malattia di Crohn ha anche un rischio maggiore di sviluppare il cancro al colon rispetto a qualcuno senza questa condizione.

Tipi di malattia di Crohn

I 5 tipi di malattia di Crohn sono classificati in base alla parte dell’intestino interessata dall’infiammazione.

Diagnosi della malattia di Crohn

Oltre a un esame fisico e alla valutazione dei sintomi, i medici utilizzano diversi test per escludere altre condizioni e confermare la diagnosi. Gli esami del sangue possono mostrare anemia e gli esami delle feci possono rilevare la perdita di sangue nelle feci e le infezioni. I professionisti eseguono anche una colonscopia, scansioni TC e risonanza magnetica quando sospettano la malattia di Crohn. Un’endoscopia con biopsia conferma la diagnosi.

Trattamento della malattia di Crohn

I casi gravi richiedono un trattamento in ospedale con liquidi per via endovenosa. Il sanguinamento pesante viene trattato con trasfusioni di sangue. Molte persone con malattia di Crohn richiedono un intervento chirurgico e circa una persona su due richiederà un secondo intervento chirurgico per gestire le complicanze di questa malattia. La chirurgia è indicata in caso di blocco intestinale, per drenare ascessi o chiudere fistole.

Dieta per la malattia di Crohn

Uno stile di vita sano aiuta a gestire qualsiasi malattia cronica, inclusa la malattia di Crohn. I fattori dello stile di vita che possono aiutare includono una dieta nutriente, esercizio fisico regolare, buon sonno e gestione dello stress.

Sebbene non esista una „dieta per la malattia di Crohn” standard, alcuni alimenti possono scatenare o peggiorare i sintomi e alcuni cambiamenti nella dieta possono aiutare. Un dietologo o un nutrizionista può consigliare una dieta per gestire la condizione e ridurre l’infiammazione nell’intestino.Per maggiori informazioni visita weicode-official.top .

Contents